Venerdì 22 Settembre 2017
Torna alla Home Page Stampa la pagina Contatta il Comune Accedi all'area riservata Accedi alle statistiche di accesso al sito Diminuisci dimensioni caratteri Dimensioni caratteri standard Aumenta dimensioni caratteri Alto contrasto   
Pubblicazioni Servizi di egovernment attivi Servizi di egovernment di futura attivazione Elenco Siti tematici Privacy Ufficio Relazioni con il Pubblico
Sei qui : Sentieri del cuore

  

SENTIERI DEL CUORE

 
Partiamo dal sagrato del Santuario della Beata Vergine del Pilone attraversiamo la strada, e, proprio di fronte all'ingresso del Santuario, entriamo nel recinto della vecchia stazione ferroviaria, andiamo verso sud e troviamo i vecchi binari, seguiamo gli stessi fino all'incrocio con la via Cardè; svoltiamo a destra e quindi subito a sinistra lungo la via Pellengo e proseguiamo avendo la vecchia linea ferroviaria sul lato sinistro. Giunti al fondo della via (sul lato destro vi è l'ingresso al depuratore NESTLÈ) saliamo sulla vecchia strada ferrata e la seguiamo per circa 200 metri, fino ad un vecchio palo di passaggio a livello dove giriamo a destra scendendo verso i campi. 

Seguiamo il sentiero per poi svoltare a sinistra e proseguire verso sud fino ad incontrare via L.Burgo, la percorriamo e poi giriamo a destra per raggiungere la frazione Brasse Piccolo. Dopo l'ultima abitazione proseguiamo diritto su una strada sterrata che seguiamo fino ad arrivare ad una serie di chiuse sul torrente Tepice. 

Superato il ponte, giriamo a destra e, passando al fianco della cascina Colombero, procediamo diritto fino ad incrociare la provinciale Moretta - Cardè, svoltiamo a destra e percorriamo circa 200 metri sulla provinciale per girare a sinistra verso la frazione Brasse. 

Attraversiamo interamente la frazione e proseguiamo diritto per dirigerci nuovamente verso il fiume PO che costeggiamo per circa un chilometro fino ad arrivare all'oasi naturalistica denominata "Bosco di Villafranca", su terreni di proprietà dell'Ordine Mauriziano, realizzata e gestita dal Parco del Po Cuneese in collaborazione con l'Associazione Amici del Po di Villafranca

Zona adatta ad una sosta: in prossimità vi sono tavoli, panche, e si possono ammirare le esibizioni di numerosi animali acquatici. Da segnalare la presenza di numerose barche a punta tipiche della zona e della riproduzione fedele di un traghetto degli inizi del secolo scorso. Ripartiamo dall'oasi e attraversiamo la provinciale Moretta - Villafranca per poi scendere verso la cascina San Marco

Superata questa svoltiamo a sinistra per dirigerci nuovamente lungo il fiume Po che costeggiamo fino al superamento di una piccola curva ad S, dopo la quale ci dirigiamo verso le cascine del Boglio Grosso, ma giunti ad un terrapieno, svoltiamo a sinistra nel bosco, e costeggiamo un piccolo fosso per poi girare a destra e dirigerci verso la cascina Boglio.
Superata la cascina prendiamo la strada vicinale sterrata che riporta al Santuario della Beata Vergine del Pilone da dove eravamo partiti. 

Lunghezza percorso: Km 12 (circa)
Tempo di percorrenza a piedi: Ore 3
 

  

© 2014 Comune di MORETTA - Tutti i diritti riservati - I contenuti del sito sono di proprietà del Comune. - CMS Città in Comune by LEONARDO WEB - MANTA (CN)

COMUNE DI MORETTA
Piazza Umberto I, 1 - 12033 Moretta (CN)
Tel. 0172 911035
Fax 0172 94907
Email: Invia una email ...
Posta Elettronica Certificata: Email Certificata P.E.C : Invia una email certificata ...
Codice ISTAT: 004143
Codice catastale: F723
Codice fiscale:
85001650044
Partita IVA:
00541720041
IBAN (per i vostri bonifici bancari):
IT86B0848746530000120800002
Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie al solo fine di monitorare le attività del visitatore e poter migliorare i contenuti e l'accessibilità del sito stesso
Approfondisci Chiudi
Chiudi
x
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento